Discussioni di musica classica e lirica
 

o***** l'opera lirica

Roberto Bianchi 3 Ago 2017 15:11
e niente ... non ci riesco ...
"figaro quaaaaa figaro laaaaaa lala lalala la lalala ..."
io la trovo ridicola e stupida, e già che Verdi mica era un *******
anzi, è il carattere della musica, lo stile che trovo pacchiano
invece adoro Bach, Schubert, Debussy e molti altri, che c'è che non va
in me?
ah! di Debussy non mi piacciono le song, né i lieder di Schbert, secondo
me c'è qualcosa di particolare nella musica cantata che non va, ma non
so cosa :)
lzy 4 Ago 2017 09:45
Il giorno giovedì 3 agosto 2017 15:11:48 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
> e niente ... non ci riesco ...
> "figaro quaaaaa figaro laaaaaa lala lalala la lalala ..."
> io la trovo ridicola e stupida, e già che Verdi mica era un *******
> anzi, è il carattere della musica, lo stile che trovo pacchiano
> invece adoro Bach, Schubert, Debussy e molti altri, che c'è che non va
> in me?
> ah! di Debussy non mi piacciono le song, né i lieder di Schbert, secondo
> me c'è qualcosa di particolare nella musica cantata che non va, ma non
> so cosa :)


i cantanti?
Roberto Bianchi 4 Ago 2017 09:52
In article <a434cd49-26d4-40cf-8b60-c61a87eff9d4@googlegroups.com> lzy
<pan25712@gmail.com> says...
>
> Il giorno giovedì 3 agosto 2017 15:11:48 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
>> e niente ... non ci riesco ...
>> "figaro quaaaaa figaro laaaaaa lala lalala la lalala ..."
>> io la trovo ridicola e stupida, e già che Verdi mica era un *******
>> anzi, è il carattere della musica, lo stile che trovo pacchiano
>> invece adoro Bach, Schubert, Debussy e molti altri, che c'è che non va
>> in me?
>> ah! di Debussy non mi piacciono le song, né i lieder di Schbert, secondo
>> me c'è qualcosa di particolare nella musica cantata che non va, ma non
>> so cosa :)
>
>
> i cantanti?

in effetti i cantanti non mi stanno simpatici, ma in realtà sono proprio
le musiche che hanno qualcosa che non mi garba. una volta ho sentito
alcuni riarrangiamenti al pianoforte di "arie" liriche: ribrezzo totale,
ed il pianista era bravo
lzy 4 Ago 2017 10:10
Il giorno venerdì 4 agosto 2017 09:52:30 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
>
> le musiche che hanno qualcosa che non mi garba. una volta ho sentito
> alcuni riarrangiamenti al pianoforte di "arie" liriche: ribrezzo totale,
> ed il pianista era bravo



Allora forse è il testo: ridicolo il testo pessima la musica.

Quando il testo supera la prova della retorica e dello stereotipo
difficile che la musica non si elevi al grado di quella strumentale pura.
Roberto Bianchi 4 Ago 2017 10:33
In article <f8370b5c-11bf-423b-b80d-10d90887e3c7@googlegroups.com> lzy
<pan25712@gmail.com> says...
>
> Allora forse è il testo: ridicolo il testo pessima la musica.
>
> Quando il testo supera la prova della retorica e dello stereotipo
> difficile che la musica non si elevi al grado di quella strumentale pura.

no il testo non mi dà fasti*****, spesso non ci faccio caso. ho fatto
l'esempio del "figaro quaaaaaa .... figaro laaaaaa .... figaro sùùùùù
... figaro giùùùùùùùùùù .... lala lalalala lala lalalala lala lalalala

lala lalalala " e via gente esaltata. io la trovo una buffonata
colossale
lzy 4 Ago 2017 11:24
Il giorno venerdì 4 agosto 2017 10:33:47 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
>
>
> ho fatto
> l'esempio del "figaro quaaaaaa .... figaro laaaaaa .... figaro sùùùùù
> ... figaro giùùùùùùùùùù .... lala lalalala lala lalalala lala
lalalala
> lala lalalala " e via gente esaltata. io la trovo una buffonata
> colossale


lo è
Roberto Bianchi 4 Ago 2017 21:00
In article <8e2425be-14fc-4f8b-82f5-78e94f3d1041@googlegroups.com> lzy
<pan25712@gmail.com> says...
>
> Il giorno venerdì 4 agosto 2017 10:33:47 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
>>
>>
>> ho fatto
>> l'esempio del "figaro quaaaaaa .... figaro laaaaaa .... figaro sùùùùù
>> ... figaro giùùùùùùùùùù .... lala lalalala lala lalalala lala
lalalala
>> lala lalalala " e via gente esaltata. io la trovo una buffonata
>> colossale
>
>
> lo è

non me lo aspettavo, quindi mi dai ragione!
allora facciamo un passo avanti: l'operetta. futile, mielosa
jonasson 4 Ago 2017 23:39
Scriveva Roberto Bianchi giovedì, 03/08/2017:
> e niente ... non ci riesco ...
>
> ah! di Debussy non mi piacciono le song, né i lieder di Schbert, secondo
> me c'è qualcosa di particolare nella musica cantata che non va, ma non
> so cosa :)

Eppure qualcuno dice che non c'è musica più completa di quella in cui
compare direttamente la voce umana. Se ci pensi non c'è strumento che
riesca a riprodurne il calore, perché nel canto l'emozione si
trasferisce direttamente senza bisogno di un "medium". Certo poi
dipende dalla qualità del brano e dalle doti vocali e intelligenza del
cantante...
lzy 5 Ago 2017 00:47
Il giorno venerdì 4 agosto 2017 21:00:08 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
> In article <8e2425be-14fc-4f8b-82f5-78e94f3d1041@googlegroups.com> lzy
>>> lala lalalala " e via gente esaltata. io la trovo una buffonata
>>> colossale
>>
>>
>> lo è
>
> non me lo aspettavo, quindi mi dai ragione!


Beh, sono in molti a non sopportare Verdi e ad amare Monteverdi!
Jacopo Tore 5 Ago 2017 00:52
Roberto Bianchi forse non hai notato che l'opera è sì una buffonata ma non
solo per te. In quei tempi le buffonate non si guardavano in TV, pardon, sul
web. P
otrei non aver capito io visto che hai citato Figaro qua Figaro la riferendoti a
Verdi
lzy 5 Ago 2017 01:09
Il giorno sabato 5 agosto 2017 00:52:17 UTC+2, Jacopo Tore ha scritto:
>
> otrei non aver capito io visto che hai citato Figaro qua Figaro la riferendoti
a Verdi



dicasi "salto pindarico" più propriamente "volo" o "trapasso logico"...
altre definizione nella retorica rintracciabili ora mi sfuggono...
anche prima per la verità
e soprattutto dopo
amen

ad ogni modo verdi doniz ross e pure il bellini spesso spaccano
la michia di brutto..... e anche la liederistica nonscherza.....

momenti sublimi rintracciabili ok,
ma troppo pochi per reggere l'opere omnie...

Monteverdi invece me lo filo tutto
Roberto Bianchi 5 Ago 2017 10:42
In article <ae0f4749-8235-44c6-856f-40e3883343f2@googlegroups.com> lzy
<pan25712@gmail.com> says...
>
> Beh, sono in molti a non sopportare Verdi e ad amare Monteverdi!

le musiche vocali rinascimentali mi piacciono tantissimo invece. anche
se non essendoci la forma sonata, un tema riconoscibile con variazioni
non mi rimangono in testa
Roberto Bianchi 5 Ago 2017 10:43
In article <4f83f2fd-fb5f-479b-be97-4c2e08081a6d@googlegroups.com> lzy
<pan25712@gmail.com> says...
>
>> otrei non aver capito io visto che hai citato Figaro qua Figaro la
riferendoti a Verdi
>
> dicasi "salto pindarico" più propriamente "volo" o "trapasso logico"...

no, trattasi di confusione :D

> ad ogni modo verdi doniz ross e pure il bellini spesso spaccano
> la michia di brutto..... e anche la liederistica nonscherza.....
>
> momenti sublimi rintracciabili ok,
> ma troppo pochi per reggere l'opere omnie...
>
> Monteverdi invece me lo filo tutto

d'accordo, per quanto non sopporto il va pensiero riconosco che è
un'aria (che termine o*****so) che spacca di brutto
Roberto Bianchi 5 Ago 2017 10:45
In article <om2pic$1593$1@gioia.aioe.org> jonasson <jon@hgh.com> says...
>
> Eppure qualcuno dice che non c'è musica più completa di quella in cui
> compare direttamente la voce umana.

non sono d'accordo, la voce non può fare cose che si possono fare con
gli strumenti

> Se ci pensi non c'è strumento che
> riesca a riprodurne il calore, perché nel canto l'emozione si
> trasferisce direttamente senza bisogno di un "medium". Certo poi
> dipende dalla qualità del brano e dalle doti vocali e intelligenza del
> cantante...

vero, ma anche la voce non può riprodurre una sonata di pianoforte
lzy 5 Ago 2017 23:27
Il giorno sabato 5 agosto 2017 10:43:50 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
> In article <4f83fm> lzy
> <pan2571
>
>> ad ogni modo verdi doniz ross e pure il bellini spesso spaccano
>> la michia di brutto..... e anche la liederistica nonscherza.....
>>
>> momenti sublimi rintracciabili ok,
>> ma troppo pochi per reggere l'opere omnie...
>>
>> Monteverdi invece me lo filo tutto
>
> d'accordo, per quanto non sopporto il va pensiero riconosco che è
> un'aria (che termine o*****so) che spacca di brutto


Mi filai tutto verdi e rossini (preferisco il secondo) quando era il tempo delle
storie della musica....

ma mozart e wagner mi andavano più di corda... rienzi e parsifal esclusi

ieri l'altro sera ho ascoltato pure Vivaldi Orlando Furioso con
Fasolis e barocchisti....
io ci provo però trovo pesante........
Molto pesante---

Fasolis dice Vivaldi grande operista...

io no so, me meglio suonare lugubre gondola amen
Roberto Bianchi 5 Ago 2017 23:42
In article <553ac297-22e5-4d27-b32e-94336e0c1b20@googlegroups.com> lzy
<pan25712@gmail.com> says...
>

io la trovo amusicale: ore ed ore a canticchiare un testo che non ce n'è
bisogno, giusto perchè c'è e perchè bisogna per forza cantarlo, note
messe lì tanto per metterle, e ogni tanto qualche melodia pensata o
ispirata. non so come facciano ad avere tutta questa pazienza
nell'ascoltare. ma anche nello scrivere! sai che palle!
dimitri 8 Ago 2017 08:57
presente!
D.

"lzy" ha scritto nel messaggio
news:ae0f4749-8235-44c6-856f-40e3883343f2@googlegroups.com...

Il giorno venerdì 4 agosto 2017 21:00:08 UTC+2, Roberto Bianchi ha scritto:
> In article <8e2425be-14fc-4f8b-82f5-78e94f3d1041@googlegroups.com> lzy
>>> lala lalalala " e via gente esaltata. io la trovo una buffonata
>>> colossale
>>
>>
>> lo è
>
> non me lo aspettavo, quindi mi dai ragione!


Beh, sono in molti a non sopportare Verdi e ad amare Monteverdi!
Marco Marcelli 18 Ago 2017 21:34
Il 05/08/2017 10.42, Roberto Bianchi ha scritto:

> le musiche vocali rinascimentali mi piacciono tantissimo invece. anche
> se non essendoci la forma sonata, un tema riconoscibile con variazioni
> non mi rimangono in testa

Non sei una novita'. Ho conosciuto parecchie persone appassionate di
musica "classica" (diciamo dal 1600 all'inizio del 1900) che detestano
rock, jazz, metal e quant'altro di oggi.
Ma altrettante che adorano i madrigali del '500 e la musica di
Monteverdi, poi passano direttamente all'heavy metal...
Mah.



--

Marco Marcelli

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Roberto Bianchi 18 Ago 2017 21:40
In article <on7ffs$13mf$1@gioia.aioe.org> Marco Marcelli <mm@libero.it>
says...
>
> Ho conosciuto parecchie persone appassionate di
> musica "classica" (diciamo dal 1600 all'inizio del 1900) che detestano
> rock, jazz, metal e quant'altro di oggi.

sì ma persone appassionate di musica "classica" che odiino l'opera
lirica?
Marco Marcelli 18 Ago 2017 23:15
Il 18/08/2017 21.40, Roberto Bianchi ha scritto:

> sì ma persone appassionate di musica "classica" che odiino l'opera
> lirica?

Sono mondi diversi, e solitamente la lirca la si approccia dopo aver ben
conosciuto la sinfonica.
Poi, secondo me, dipende dall'approccio. Se tu alsolti un'aria d'opera
avulsa dal contesto il meno che ti possa capitare e' cio di cui ti lamenti.
Ma prova a sceglierne una (es. Tosca, ma anche lo stesso Barbiere) e
PRIMA di ascoltarla leggi quel che puoi: dati sull'autore, trama,
commenti di critici sia contemporanei dell'opera sia moderni... io credo
che l'ioera potrebbe apparirti con sembianze diverse.
Almeno, a me successe cosi'.



--

Marco Marcelli

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Marco Marcelli 18 Ago 2017 23:20
Il 05/08/2017 23.42, Roberto Bianchi ha scritto:

> io la trovo amusicale: ore ed ore a canticchiare un testo che non ce n'è
> bisogno, giusto perchè c'è e perchè bisogna per forza cantarlo, note
> messe lì tanto per metterle, e ogni tanto qualche melodia pensata o
> ispirata. non so come facciano ad avere tutta questa pazienza
> nell'ascoltare. ma anche nello scrivere! sai che palle!

Si chiamano RECITATIVI, son quelle cose che fanno "andare avanti" la storia.
Spesso, soprattutto nell'opera tedesca (vedi "Il Flauto Magico") sono
sostituiti da parlato puro...




--

Marco Marcelli

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Roberto Bianchi 19 Ago 2017 10:25
In article <on7lnj$1imb$1@gioia.aioe.org> Marco Marcelli <mm@libero.it>
says...
>
> Il 05/08/2017 23.42, Roberto Bianchi ha scritto:
>
>> io la trovo amusicale: ore ed ore a canticchiare un testo che non ce n'è
>> bisogno, giusto perchè c'è e perchè bisogna per forza cantarlo, note
>> messe lì tanto per metterle, e ogni tanto qualche melodia pensata o
>> ispirata. non so come facciano ad avere tutta questa pazienza
>> nell'ascoltare. ma anche nello scrivere! sai che palle!
>
> Si chiamano RECITATIVI, son quelle cose che fanno "andare avanti" la storia.
> Spesso, soprattutto nell'opera tedesca (vedi "Il Flauto Magico") sono
> sostituiti da parlato puro...

ok, grazie, sei stato molto chiaro
Marco Marcelli 19 Ago 2017 12:09
Il 19/08/2017 10.25, Roberto Bianchi ha scritto:

> ok, grazie, sei stato molto chiaro

Aggiungo che se i recitativi fanno andare avanti la trama, le arie
esprimono le sensazioni del momento: bloccano, per cosi' dire,
l'avanzamento del racconto e ne esprimono le atmosfere.

Forse viste da questo punto di vista ti parranno meno strane...:-)



--

Marco Marcelli

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Roberto Bianchi 19 Ago 2017 12:18
In article <on92pn$1b3k$1@gioia.aioe.org> Marco Marcelli <mm@libero.it>
says...
>
> Il 19/08/2017 10.25, Roberto Bianchi ha scritto:
>
>> ok, grazie, sei stato molto chiaro
>
> Aggiungo che se i recitativi fanno andare avanti la trama, le arie
> esprimono le sensazioni del momento: bloccano, per cosi' dire,
> l'avanzamento del racconto e ne esprimono le atmosfere.
>
> Forse viste da questo punto di vista ti parranno meno strane...:-)

non intendo strane, le trovo amusicali, dei riempitivi che portano tutto
a durare ore e ore in cui mi annoio di brutto.
comunque tornando alle melodie, è proprio lo stile dell'opera lirica,
non saprei come chiamarlo che non mi si confà.
se ascolto una toccata e fuga di bach e parto per la tangente per la
figaggine di quella musica, se ascolto un'opera lirica, un'operetta poi
non ne parliamo, la fiera del kitch, me ne cascano le gonadi
Frank Lucas 19 Ago 2017 18:20
On 18/08/2017 21:40, Roberto Bianchi wrote:
> In article <on7ffs$13mf$1@gioia.aioe.org> Marco Marcelli <mm@libero.it>
> says...
>>
>> Ho conosciuto parecchie persone appassionate di
>> musica "classica" (diciamo dal 1600 all'inizio del 1900) che detestano
>> rock, jazz, metal e quant'altro di oggi.
>
> sì ma persone appassionate di musica "classica" che odiino l'opera
> lirica?
>

+1

Frank
Roberto Bianchi 19 Ago 2017 18:52
In article <on9ofh$eep$1@gioia.aioe.org> Frank Lucas
<franklucas.usa@gmail.com> says...
>
>> sì ma persone appassionate di musica "classica" che odiino l'opera
>> lirica?
>>
>
> +1
>
> Frank

o è un caso e qui tutti odiate la lirica, o mi sa che la cosa è più
diffusa di quanto pensassi.
del resto alla scala mi han detto più volte ci vanno persone più per
farsi vedere ed atteggiarsi che per apprezzare le rappresentazioni
Frank Lucas 19 Ago 2017 19:43
On 19/08/2017 18:52, Roberto Bianchi wrote:
> In article <on9ofh$eep$1@gioia.aioe.org> Frank Lucas
> <franklucas.usa@gmail.com> says...
>>
>>> sì ma persone appassionate di musica "classica" che odiino l'opera
>>> lirica?
>>>
>>
>> +1
>>
>> Frank
>
> o è un caso e qui tutti odiate la lirica, o mi sa che la cosa è più
> diffusa di quanto pensassi.
> del resto alla scala mi han detto più volte ci vanno persone più per
> farsi vedere ed atteggiarsi che per apprezzare le rappresentazioni
>

IMHO: musica dozzinale che strizza l'occhio al bifolco nelle sue
declinazioni varie per farlo sentire una persona di grande gusto e
cultura. Il cantato/recitato è insopportabile alle mie orecchie dato che
suona sforzato e costruito (male).
Non disdegno il cantato (Haendel, Purcell, Monteverdi e tutti i francesi
del caso).
Insomma Dido and Aeneas è già al limite del simpatometro se non fosse
per quelle melodie meravigliose.

Frank
Roberto Bianchi 19 Ago 2017 20:00
In article <on9tce$mib$1@gioia.aioe.org> Frank Lucas
<franklucas.usa@gmail.com> says...
>
> IMHO: musica dozzinale che strizza l'occhio al bifolco nelle sue
> declinazioni varie per farlo sentire una persona di grande gusto e
> cultura. Il cantato/recitato è insopportabile alle mie orecchie dato che
> suona sforzato e costruito (male).
> Non disdegno il cantato (Haendel, Purcell, Monteverdi e tutti i francesi
> del caso).
> Insomma Dido and Aeneas è già al limite del simpatometro se non fosse
> per quelle melodie meravigliose.

voci recitanti, pseudocantanti (quello dicui disquisiamo), esibizionismo
e protagonismo dei tenori ... ilmale assoluto

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni di musica classica e lirica | Tutti i gruppi | it.arti.musica.classica | Notizie e discussioni musica classica | Musica classica Mobile | Servizio di consultazione news.